EDIZIONE PRECEDENTE


XIII° TRIVENETO MEETING 2019

01/08/2020 – TRIESTE – XIII° TRIVENETO MEETING – MEMORIAL JACK BENVENUTI – STADIO GREZAR

Nonostante le condizioni organizzative, economiche e di sicurezza a dir poco complicate per via della pandemia anche quest’anno la Polisportiva Triveneto Trieste in accordo con la FIDAL decide di scommettere sul Triveneto Meeting. Invece di annullare la manifestazione come è stato fatto con molte altre, si è deciso, per uno spostamento dal 6 luglio all’1 agosto in accordo con il Comitato Tecnico Federale della FIDAL per dare opportunita’ agli atleti della nazionale di poter gareggiare in un anno di transizione e mantenere alta la concentrazione in vista delle Olimpiadi spostate all’anno 2021. La scelta e’ risultata un successo assoluto per una serie di ragioni: proprio dal primo di agosto, grazie alla nuova ordinanza della regione FVG, venivano aperte al pubblico le manifestazioni sportive nella regione FVG per cui Il Triveneto Meeting diventava, la prima gara sportiva in Italia con la presenza di pubblico (fatto confermato da diverse interviste e dichiarazioni pubbliche come quella del Presidente del CONI Regionale). Nonostante il pochissimo preavviso e grazie alla presenza di atleti di altissimo livello nazionale ed internazionale, sono in molti i triestini, e non solo ad essersi seduti sugli spalti dello stadio Grezar, con le adeguate distanze di sicurezza controllate attentamente dai nostri volontari. La manifestazione era stata inserita per il 3° anno di fila nella speciale Area Permit Meeting della European Federation e per il secondo anno nell’Circuito Top meeting italiano. Per tutte queste ragioni e per i notevoli risultati ottenuti dagli atleti, la visibilità mediatica della manifestazione è stata notevole a livello nazionale ed europeo, moltissimi giornali, notiziari televisivi e social network si sono interessati a questo evento con milioni di visualizzazioni in tutto il mondo, ma soprattutto a seguito dei risultati il 13° meeting si e’classificato secondo assoluto tra i meeting in Italia (terzo se si considera il Golden Gala di Roma organizzato direttamente dalla Fidal) e VENTISEIESIMO AL mondo, con un badget sicuramente nettamente inferiore ai grandi top meeting europei.Tanti ringraziamenti dalla federazione britannica (una delle piu’ importanti al mondo) per avere accolto i loro migliori atleti qui.
Siccome tutte le gare sono state di livello considerevole, le descriveremo in ordine cronologico di svolgimento: I primi atleti a scendere in campo sono i centometristi che si contendono la finale correndo le batterie. Il miglior tempo nei 100m femminili viene registrato per Irene Siragusa che taglia il traguardo con un ottimo 11”39. Dietro di lei la campionessa tedesca Tatjana Pinto e le italiane Meloni e Bongiorni. Protagonista indiscusso dei 100m maschili l’atleta del corpo dei carabinieri, Marcell Jacobs, che chiude la batteria con 10”23. Molto bene anche l’olandese Van Gool, il ghanese Sean Safo Antwii e l’italiano Andrea Federici.
È uno spagnolo a vincere il salto triplo, Pablo Torrijos, primo spagnolo a salire sopra ai 17m, riesce a balzare fino a 16.86m allo stadio Grezar di Trieste, superando l’italiano Tobia Bocchi che riesce ad atterrare a 16.62m guadagnandosi la medaglia d’argento. Ma è la terza posizione ad accendere il pubblico di Trieste, infatti sul terzo gradino del podio sale il triestino Simone Biasutti che si supera due volte nella stessa gara fissando il nuovo record regionale assoluto a 16.40m.

Thiago Braz non è tornato ancora in forma dopo il periodo di lockdown, e vince l’oro superando la sua misura di entrata, 5.50m. Tiene comunque tutto lo stadio Grezar con gli occhi al cielo provando un salto a 5.70m. Seconda piazza per il filippino Ernest Obiena che valica l’asticella a 5.45m. Terzo classificato Max Mandusic, l’atleta triestino nato nella Polisportiva Triveneto che piazza un ottimo salto a 5.35m guadagnandosi una meritatissima medaglia di bronzo.

Nei 110 ostacoli spicca il nome di Andrew Pozzi, il Britannico che in questo 2020 ha ottenuto la miglior prestazione al mondo fino a questo momento. Infatti è lui a tagliare il traguardo per primo in 13”36, confermando la sua grande prestazione di Savona. Argento per l’italiano Paolo Dal Molin che ottiene il proprio primato stagionale correndo in 13”65 subito davanti a Lorenzo Perini, altro italiano che sale sul terzo gradino del podio con il tempo di 13”73.

Completamente italiano il podio dei 100 ostacoli. Grandissima gara quella di Luminosa Bogliolo, che taglia il traguardo davanti a tutte, con il nuovo record stagionale di 12”91. Meritatissima la sua medaglia d’oro. Record Italiano Under 23 per Elisa di Lazzaro che abbassa notevolmente il suo primato sfiorando la soglia dei 13” e fermando il cronometro a 13”06. Bronzo per la sua coetanea Linda Guizzetti, anche lei ottiene il suo record personale con un ottimo 13”23.

Eccezionale la gara degli 800m femminili, dove la terza serie sembra essere la finale di un campionato europeo ela seconda un campionat o italiano assoluto. Prima e seconda le due scozzesi che si sono portate a Trieste la loro lepre per tentare di ottenere tempi degni di nota. Infatti scendono sotto ai 2′ oltrepassando la linea del traguardo a soli 2 centesimi di distanza, finale di gara eccezionale per queste due compagne di squadra. Alla fine è Jemma Reekie Jemma a vincere l’oro con 1’59”52 davanti a Laura Muir; terza classificata la norvegese Hedda Hynne che termina i suoi due giri di pista in 1’59”94.

Nel salto in lungo gareggia l’attuale campione italiano, Filippo Randazzo che vede il proprio personale superare gli 8m, in questa gara riesce soltanto a sfiorarli volando a 7.95m. Dietro di lui un altro italiano, Antonino Trio, che in una gara con tutti i tentativi attorno ai 7.50m riesce a piazzare un buon salto a 7.75m. Bronzo per il britannico Jakob Fincham-Dukes che atterra a7.47m.
Grande prova per il campione italiano Leonardo Fabbri, che scaglia il suo peso da 7.26kg a ben 20.68m, con due lanci nulli che probabilmente superavano la soglia dei 21m. Dietro di lui i suoi due compagni di allenamento, Zane Weir che arriva vicino ai 20m raggiungendo la distanza di 19.56m, e Lorenzo del Gatto che vede atterrare il suo peso a 18.29m.
Tra le donne, nei 400m, la slovena Anita Horvat prevale su tutte scendendo sotto ai 53” e guadagnandosi la medaglia più ambita con 52”98. Dietro di lei due italiane, Raphaela Lukudo e Petra Nardelli che tagliano il traguardo vicinissime con un bel testa a testa finale ottenendo rispettivamente 53”22 e 53”28.

Ci pensa l’italiano Edoardo Scotti a tenere alto il livello dei 400m maschili correndo a un solo centesimo dal proprio primato personale e salendo sul gradino più alto del podio con un ottimo 45”85. Solo tre centesimi dietr lo sloveno Luka Janezic che nel rettilineo finale tenta di scavalcare l’azzurro con una gran volata. Medaglia di bronzo per lo spagnolo Samuel Garcia che termina il suo giro di campo con un buon 46”52.

Nel salto in alto femminile, sarà per il caldo o per lo stop dagli allenamenti di questa primavera, ma le atlete iscritte non riescono a raggiungere le loro misure migliori. Fa sempre un certo effetto però, vedere le migliori saltatrici italiane sfidarsi nella stessa gara. Ed è Elena Vallortigana a salire sul gradino più alto del podio superando la misura di 1.85m come la compagna Desiree Rossit che però ha bisogno di un tentativo in più. Bronzo per Maria Rossi che salta 1.81m.

Ma eccoci giunti alle finali dei 100m, dove l’oro femminile viene conquistato dall’italiana Anna Bongiorni che taglia il traguardo in 11”44; seconda classificata la tedesca Tatjana Pinto che riesce a bloccare il cronometro a 11”59. Soltanto terza, a causa di un problema in partenza, la campionessa italiana Irene Siracusa, che termina la sua finale in 11”72.

Nei 100m maschili grandissima vittoria per Marcell Jacobs, che come l’anno scorso ottiene l’ottimo tempo di 10”10 migliorando il suo primato stagionale e ottenendo la miglior prestazione nazionale 2020 e una delle migliori al mondo fino a quel momento. Sul secondo gradino del podio sale Sean Safo Antwii che dopo una partenza spettacolare taglia il traguardo in 10”25. Terzo posto per l’olandese Joris Van Gool in 10”27.

Nelle gare delle categorie giovanili si parte dagli 80m cadetti, dove vediamo tre dei nostri atleti scendere in pista e dare il massimo ottenendo buone prestazioni: Gabriel Tavcar ferma il cronometro a 9”86 ottenendo il proprio primato personale, anche Chiara Grio abbassa il proprio tempo su questa misura tagliando il traguardo in 10”84 davanti alla sua compagna Manila Giordano che chiude i suoi 80m in 11”14. Subito dietro Aurora Carboni che si migliora notevolmente rispetto all’anno precedente ottenendo un buon 11”73. Poco dopo sono i ragazzi a scendere in campo per correre i 60m piani. Record personale per Alessandro Tella che scava un centesimo dal suo precedente primato (8”62). Scende di quasi mezzo secondo rispetto a questo inverno Gianluca Gregori (10”49). Si riavvicina al suo miglior tempo anche Elena Zigiotti (9”68). In tantissimi gli esordienti della nostra società a partecipare a questa giornata di festa dell’atletica triestina, fanno tutti del proprio meglio e le magliette azzurre compaiono innumerevoli volte nelle premiazioni. Di seguito i tempi ottenuti dai nostri piccoli atleti: Leonardo Prade (9”24), Lorenzo Balbo (9”40), Enrico Coretta (9”52), Filippo Balbo (9”77), Riccardo Balbo (9”95), Teresa Gardossi (9”09), Chiara Savella (10”02), Federica Prade (11”59), Matteo Savella (8”39), Djamel Houdache (8”54), Alessandro Fillini (8”83) e Noemi Marchio (8”67).

Anche un atleta assoluto con i colori della Polisportiva scende in campo nei 400m extra, Piero Chiasalotti corre forte il suo giro di campo tagliando il traguardo in 52”09 migliorando di ben 3 decimi il suo precedente record.

Questa manifestazione non si sarebbe svolta senza l’eccezionale lavoro svolto dagli organizzatori e dai volontari a cui va il ringraziamento del mondo dell’ atletica. Articoli [ leggi ]

RECORD DEL TRIVENETO MEETING AGGIORNATO ALLA TREDICESIMA EDIZIONE 2020 M.100 MASCH. – DLODLO THANDO – RSA SOUTH AFRICA – 10″08 – 2019
M.100 FEMM. – WHYTE NATALLIAH – JAMAICA 11″18 – 2019
M.100h FEMM. – TAPPER MEGAN – JAMAICA – 12″79 – 2019
M.110h MASCH. – ANDREW POZZI – GREN BRETEGNA – 13″36 – 2020
M. 400 MASCH.- BLOOMFIELD AKEEM – JAMAICA – 45″65 – 2019
M. 400 FEMM. – BROMFIELD JUNELLE – JAMAICA – 52″84 – 2019
M.800 FEMM. -REEKIE JEMMA- GRAN BRETAGNA -1’59”52- 2020
SALTO IN LUNGO MASCH.-FILIPPO RANDAZZO- FIAMME GIALLE – M.7,95 – 2020
SALTO CON L’ASTA MASCH. -THIAGO BRAZ- M.5,50 – BRASILE – 2020
SALTO IN ALTO FEMM. – ELENA VALLIORTIGANA – CARABINIERI – M.1.85- 2020
SALTO TRIPLO MASCH. – PABLO TORRJOS – SPAGNA – M.16,86 – 2020
LANCIO DEL PESO MASCH. – LEONARDO FABBRI – AERONAUTICA MILITARE – M. 20,68 – 2020

RECORD DELLE SPECIALITÀ NON IN PROGRAMMA NELL’ ULTIMA EDIZIONE 2020

M.200 MASCHILI – SIMONE TANZILLI ATLETICA RICCARDI MI – 21?16 – 2018
M.800 MASCH. – JACOPO DE MARCHI – Ts Atletica – 1’56″41 – 2017
M.1000 ASSOLUTI MASCH. – IVAN MALIC (SPALATO) 2’26″12 – 2014
M.1000 ASSOLUTI FEMM. MATEA PARLOV (ZAGABRIA) 2’50″73 – 2014
M.1500 MASCH. – SPANU MATTEO – ATLETICA MALIGNANI – 3’46″22
M.3000 ASSOLUTE – SERENA POSER – N.ATL.S.GIACOMO BANCA D.MARCA – 10’53″13
ASTA ASSOLUTE – TATIANE CARNE – FF. AZZURRE RM – M.3,90 – 2015
SALTO IN ALTO ASSOLUTI ALEN MELON – ZAGABRIA – M.2,12 – 2016
SALTO IN LUNGO FEMM. – MARTINA LORENZETTO – BRACCO ATLETICA MI – M.5,98 – 2016
GIAVELLOTTO ASSOLUTE G.600 – MARTINA CLEAN – M.40,24 CUS TS – 2010
GIAVELLOTTO MASCH. GR.800 – ROBERTO BERTOLINI – FIAMME ORO – M.80,24 – 2018

SETT. GIOVANILE (ALLIEVI COMPRESI)

M.50 PULCINI MASCHILE – MICHELE BRUNETTI – P. TRIVENETO TS – 7″86 – 2010
M.50 PULCINI FEMMINILE – PERTOLDI NICOLE – TS ATLETICA – 8″25 – 2020
M.50 ESORDIENTI MASCHILE – DIEGO FICARRA – POLISPORTIVA ATLETICO BORGO PA- 7″35 – 2020
M.50 ESORDIENTI FEMMINILE – ALICE ZECCHIN – P. TRIVENETO TS – 7″63 – 2009
M.60 RAGAZZI – ENRICO SANCIN – P. TRIVENETO TS – 7″63 – 2015
M.60 RAGAZZE – ALICE ZECCHIN – P. TRIVENETO TS – 8″23 – 2011
M.80 CADETTI – FEDERICO DICATI – FIAMME ORO PADOVA – 9″09- 2020
M.80 CADETTE – ANNALISA MODESTI – ATLETICA GORIZIA 10″22 – 2014
M.80 HS CADETTE – ANNA BIONDA – FINCANTIERI TS – 12″21 – 2013
M.100 ALLIEVI – FEDERICO POLO – BIOTEKNA MARCON – 11″03 – 2014
M.100 ALLIEVE – ANNALISA MODESTI – CUS TRIESTE – 12″28 – 2015
M.100 OSTACOLI ALLIEVE – MONICA BENOLLI – CUS TRIESTE – 15″86 – 2010
M.110 OSTACOLI ALLIEVI – NEDAD JOVANOVIC – SERBIA – 14″75 – 2010
M.400 ALLIEVI – LUCA BRAGA – ATLETICA MOGLIANO – 52″60 – 2009
M.400 ALLIEVE – BEATRICE MAZZER – ATLETICA MOGLIANO – 59″59 – 2009
M.1.500 ALLIEVI – MARCO SALVADOR – ATLETICA MOGLIANO – 4’06″63 – 2009
M.3.000 ALLIEVE – FEDERICA BEVILACQUA – CUS TRIESTE – 10’59″93 – 2008